/ Startup Stories

L'Investor Deck. 10 punti per creare il tuo e lanciare una campagna di Equity Crowdfunding

Con l’inizio del 2016 i dubbi quando si cercano investitori, sono sempre gli stessi. Troverò i fondi per lanciare il prodotto innovativo che ho in mente? Riuscirò ad avere nuovi capitali per lanciare la mia startup? Come portare a bordo un potenziale investitore?

A questa domande, da una risposta Tip Ventures . Un passo fondamentale in questa direzione, è la creazione di un buon Investor Deck, una presentazione di impatto che sia chiara e concisa. Lo scopo non è di rispondere a ogni possibile domanda sul progetto o di finalizzare immediatamente l’investimento, ma di creare interesse verso la tua idea, senza annoiare il pubblico con troppe informazioni.

 

Alcune informazioni preliminari

Il primo step è definire il budget di cui hai bisogno, prevedendo i costi che dovrai affrontare, ipotizzando le metriche future sulla base dei dati che hai raccolto e tenendo ben presente quello che vuoi fare con i capitali richiesti. 

Tutto il materiale legato alla startup dev'essere esteticamente gradevole e “professionale”. Inizia a creare degli elementi di grafica coordinata, cercando di dare una coerenza all'immagine della tua startup, dal tuo logo al sito web, fino alle presentazioni.

Racconta una storia, utilizza uno story-telling efficace, avrai pochissimo tempo per attirare l'attenzione dei tuoi investitori, e le informazioni troppo dettagliate ed analitiche annioano l'interlocutore. Cerca invece di raccontarti attraverso una storia, cerca di coinvolgere emotivamente il tuo interlocutore ed avrai la sua attenzione!

 

Ma ecco i 10 punti fondamentali per la creazione di un efficace Investor Deck:

  1. Elevator Pitch. In pochissime linee cerca di comunicare la vision e la mission della tua startup in modo memorabile: l’obiettivo è colpire chi vuole scoprire qualcosa sulla tua impresa. Nelle prime righe raccogli i concetti principali della tua azienda ed usa frasi ad effetto che facciano capire subito di cosa stai parlando. Mlto efficaci sono i paragoni con altre startup o aziende di successo 
  2. Traction & Momentum. Perchè è il momento giusto per investire nella tua startup?  Fai emergere la tua capacità di crescere, mettendo in evidenza le traction e le milestones che ha raggiunto la tua startup. (SI, l'Equity Crowdfunding è per startup con validazioni esistenti. Non hai metriche? Pensa al Reward Crowdfunding). I dati di crescita nelle startup early stage, sono fondamentali, per dare agli investitori una prospettiva sulle potenzialità del business. Possono essere utili anche link ad articoli o premi che ti riguardano. Racconta storie di successo dei tui clienti iniziali che hanno provato ed apprezzato il tuo prodotto. Quale miglior slogan di un cliente soddisfatto?
  3. Opportunità di Mercato. Solo se conosci perfettamente il tuo mercato di riferimento, riuscirai a convincere qualcuno della tua capacità di innovarlo! Utilizza fonti validate e citale nella tua analisi. Sappiamo che stai innovando il tuo mercato e probabilmente non esistono dati specifici, ma cerca di estrarli da quelli già esistenti (es. AirBnb crea il mercato del home-sharing).Cerca di non dilungarti in dettagli finanziari, ma focalizzati su dati relativi a macro trend e insight. Ricordati che agli investitori interessano dati su mercati di scala globale, non aver paura di mostrare le tue ambizioni!
  4. Problema. Le startup che hanno avuto maggior successo, sono sempre partite da un bisogno reale, un esigenza non soddisfatta dal mercato e che richiede una soluzione efficente. Quale è il bisogno del mercato che stai colmando? Vai al cuore del problema: spiega la situazione che ti ha portato a creare qualcosa di nuovo.??
  5. Soluzioni esistenti. La peggior risposta alla domanda "Chi sono i tuoi Competitor" è "Non sistono Competitor". Questo infatti dimostra che non conosci a sufficenza il tuo mercato, e che non hai eseguito un analisi corretta. Dimostra che la tua innovazione è migliore e perchè qualcuno dovrebbe investire piuttosto che con altri. Chi sono i tuoi competitor che stanno provando a risolvere lo stesso problema? Spiega quali aspetti trattano correttamente e come mai il loro approccio non risulta abbastanza efficace, senza però screditarli in maniera arrogante.
  6. Il tuo Prodotto o Servizio. Non basta spiegare perché sei migliore della concorrenza. Per raggiungere i tuoi potenziali investitori, dovresti raccontare in cosa eccelli. Chi meglio dei tuoi clienti soddisfatti è in grado di farlo? Per ottimizzare l’efficacia della presentazione, utilizza foto e immagini.
  7. Business Model. Chi sono i tuoi clienti e quali sono i tuoi numeri? A questo punto dell’Investor Deck, devi fotografare la tua situazione attuale. Chiarisci a quale pubblico ti rivolgi, come pensi di farti pagare o come già ti stai facendo pagare, quanti clienti hai avuto finora e quanti ne avrai in futuro. Vendere online? Le metriche più importanti : Life Time Value e Customer acquisition cost. 
  8. Strategia di marketing. Il marketing non è pubblicità. Ricorda che chi ti dice che non hai bisongo di una strategia di marketing per vendere il tuo prodotto/servizio, non conosce il significato di questa parola. Devi aver ben chiare le idee su come pensi di moltiplicare i clienti/utenti che fino adesso ti hanno dato fiducia. Per un investitore è fondamentale conoscere la strategia che intendi utilizzare e come pensi di utilizzare il capitale raccolto. Per farlo, puoi inserire grafici o infografiche che rendano immediatamente fruibili le stime e le tempistiche della tua crescita. Ricorda che il successo di una startup ruota intorno alla sua capacità di crescere, quindi mostra qui le tue capacità
  9. Il Team e gli stakeholder. Un aspetto fondamentale valutato dagli investitori è il Team. Il modello del one-man business è praticamente inapplicabile alle logiche della startup, dove la fanno da padrone velocità e capacità di esecuzione. Se hai un Team eterogeneo che può coprire le esigenze della startup sotto tutti i punti di vista racconta quale know-how e quali esperienze vi contraddistinguono dalla concorrenza. In caso il Team sia incompleto, specifica che stai cercando dei soci co-fondatori, l' Equity Crowdfunding può aiutarti anche in questo!
  10. Investimento & Quote disponibili. La richiesta d'investimento dev'essere in linea con quanto esposto nell'Investor deck e la valutazione della startup sostenuta dagli investimenti fatti e dalle metriche sviluppate. Un round d'investimento in Equity Crowdfunding, spesso non è sufficiente e bisognerà ricercare ulteriori investitori. La strategia di funding dev'essere in linea con la strategia di marketing e chiara per l'investitore, che accetta di investire in minoranza per fare spazio a successivi round d'investimento. La creazione di categorie di quote dotate di diritti patrimoniali e amministrativi diversi a seconda degli importi investiti è un must di Tip Ventures. 

 

Scarica il Template qui

 

 

Il potenziale investitore sarà incuriosito da tutte le informazioni ricevute, ma non ne avrà ancora a sufficienza per decidere se investire nella tua azienda. A questo punto è determinante l’expertise di una piattaforma di crowdfunding come Tip Ventures: potrai contare sul nostro supporto nella ricerca dei potenziali finanziatori e nella gestione dei rapporti fino ad arrivare a finalizzare l’investimento. Vuoi saperne di più? Inizia la tua avventura di Equity Crowdfunding, le selezioni sono aperte.